Chi è Patrizia Mirigliani, imprenditrice e patron di Miss
Chi è Patrizia Mirigliani, imprenditrice e patron di Miss
27.11.2020 | Sursă: notizie.it
278411

Chi è Patrizia Mirigliani? Figlia d'arte, imprenditrice, da tempo dietro le quinte di Miss Italia ma non solo.

Enzo Mirigliani è un nome noto a tutti nel panorama dello spettacolo italiano. Un tempo “papà” del concorso di bellezza Miss Italia, ha poi passato il testimone a sua figlia Patrizia Mirigliani nel 2010. Chi è questa donna, madrina dello storico programma televisivo? Non solo imprenditrice, anche mamma e “guerriera“.

Chi è Patrizia Mirigliani

Nata il 27 ottobre 1952 a Trento. Cresciuta in Trentino da genitori del sud Italia, papà calabrese e mamma pugliese, all’anagrafe riporta il nome di Eugenia Mirigliani. Nel 2012 ha ricevuto il titolo di “commendatore al merito della Repubblica” per il suo ruolo d’imprenditrice e organizzatrice del concorso Miss Italia, onorificenza firmata dal Presidente Giorgio Napolitano e dal Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti durante una cerimonia svoltasi a Roma.

Il legame con papà Enzo

Una volta diventata patron del famoso concorso di bellezza, Patrizia Mirigliani ha introdotto una bella novità nel regolamento: l’apertura della partecipazione anche alle Miss con taglia 44.

Il suo rapporto con il padre Enzo si fonda su solide basi, l’amore fra di loro è sempre stato molto forte. “Mi diceva sempre che le donne si devono realizzare, essere indipendenti perché ne hanno le capacità”, ha raccontato l’imprenditrice durante un’intervista.

Sentimentalmente impegnata con l’imprenditore Antonello Pisu, dal quale ha avuto poi il figlio Nicola, Patrizia Mirigliani ha anche combattuto una dura battaglia personale: quella contro il tumore al seno. Nel 2003 si è dovuta sottoporre a chemioterapia ma ha saputo resistere e ne è uscita vincitrice, sconfiggendo il cancro.

Lo scandalo del figlio

L’imprenditrice ha accusato il figlio Nicola Pisu di estorsione, minacce e violenza. Il giudice, accogliendo la richiesta, ha deciso così di attivare il codice rosso e far portare un bracciale elettronico al figlio: non può avvicinarsi alla casa di famiglia, come misura cautelare sono stati stabiliti minimo 400 metri di distanza.